La rivoluzione culturale di Franco Basaglia

Rai Letteratura, in occasione dell’anniversario della morte di Franco Basaglia, dedica un approfondimento riproponendo alcune interviste raccolte nel 1968 dal giornalista Sergio Zavoli nell’Ospedale Psichiatrico di Gorizia, dove FrancoBasaglia, direttore della struttura dal 1961, aveva sperimentato il suo innovativo metodo terapeutico per la cura dei malati di mente. Contro una realtà manicomiale che prevedeva la massima segregazione, la contenzione, la camicia di forza e l`elettroshock, Basaglia si era battuto per una rivoluzione culturale, prima che scientifica, che riconoscesse il malato mentale come persona e che comprendesse l’importanza, per la cura dello stesso, dei rapporti con il mondo esterno. Dalle drammatiche testimonianze che Zavoli ha consegnato alla memoria storica, emerge il carattere degradante e ingiustificabile delle violenze subite. La sperimentazione di Basaglia sollevò un acceso dibattito politico e sociale sulla possibilità di trasformare gli ospedali psichiatrici in luoghi dove i diritti del malato fossero rispettati. 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.