Collana180 – Archivio Critico della Salute Mentale – Edizioni Alpha Beta Verlag, Merano

Le pubblicazioni proposte provengono dalla Collana 180 che nasce dal comune interesse intorno alla questione della salute mentale da parte di: Dipartimento di Salute Mentale di Trieste, Laboratorio di Filosofia Contemporanea dell’Università di Trieste, Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia, Master in Comunicazione della Scienza della SISSA di Trieste, WHO Collaborating Centre for Research and Training in Mental Health di Trieste, Forum Salute Mentale, Fondazione Franca e Franco Basaglia.

Direzione della collana:
Peppe Dell’Acqua (direttore)
Nico Pitrelli e Pier Aldo Rovatti (consulenti)

Link diretto alla Collana180

Logo completo

 

 


NEWS DALLA COLLANA180 ↡


I LIBRI DELLA COLLANA180 ↡

978-88-7223-279-8

> Carlo Miccio, La trappola del fuorigioco, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2017

La trappola del fuorigioco di Carlo Miccio è un romanzo che, come una sorta di cartina al tornasole, ci accompagna all’interno delle dinamiche di un ambiente familiare in cui si annida ed esplode un disagio mentale.

 

978-88-7223-269-9

> Daniele Pulino, Prima della legge 180, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2016

Introduzione di Maria Grazia Giannichedda
La ricerca di Pulino restituisce la giusta centralità ai processi di cambiamento degli anni settanta, dentro e intorno ai manicomi.

978-88-7223-267-5

> Alberto Fragomeni, Dettagli inutili, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2016

Prefazione di Massimo Cirri
Alberto Fragomeni ci porta dentro gli apparati delle psichiatrie. Ci è stato a lungo, li ha abitati per talmente tanto tempo da averli potuti osservare quasi con distacco.
Ci racconta di come la psichiatria – essere nella psichiatria, nel reparto materiale dell’ospedale, essere della psichiatria, essere uno di quel reparto psichiatrico immateriale ma potente dal quale sembra a volte così difficile uscire, essere uno psichiatrico – si intersechi con le faccende della vita e di come camminino laicamente a fianco, vita e di – mensione psichiatrica. E di come la vita ne viene mutata.

978-88-7223-268-2

> Franco Rotelli (a cura), L’istituzione inventata – Almanacco Trieste 1971-2010, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2015

Questo libro dispiega quel che un vasto gruppo di persone ha fatto e tentato di fare, lavorando a Trieste dapprima con Franco Basaglia e poi per altri trent’anni dopo la sua morte.
Tuttora viva e ampia la sua risonanza internazionale, si vuol fissarne una parte di memoria, convinti della sua attualità.
Si cerca qui di raccontare ragionando, partendo dalla psichiatria, attorno a pratiche etiche, ad attenzioni estetiche riconoscibili, ricche di voglia di una democrazia profonda.
Sorta di Diario di lavoro di un gruppo che è stato comunque insieme per 40 anni, il testo si presenta sotto forma di almanacco testo-immagini, cronistorie in buona parte a colori.

978-88-7223-247-7

> Gloria Nemec, Dopo venuti a Trieste. Storie di esuli giuliano-dalmati attraverso un manicomio di confine 1945-1970, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2015

Un percorso particolare dei giuliano-dalmati arrivati a Trieste nel dopoguerra vedeva il manicomio come possibile ed estremo approdo di questi esuli.
Questo lavoro di Gloria Nemec analizza per la prima volta le fonti medico psichiatriche nel grande Ospedale psichiatrico provinciale Andrea di Sergio Galatti e mira a integrare il quadro dell’accoglienza cittadina, soprattutto nei confronti di coloro che fecero più fatica a riassorbire i cambiamenti, a superare le fratture della loro storia e le minacce alla loro identità.
In collaborazione con Circolo di cultura istro-veneta ISTRIA

978-88-7223-245-3

> Stefano Rossi (a cura di), Il nodo della contenzione Diritto, psichiatria e dignità della persona, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2015

Il volume trae origine dal convegno organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bergamo nel febbraio 2014. L’interesse suscitato e il vivace dibattito sono state l’occasione per approfondire il confronto su un tema stratificato e problematico in termini pluridisciplinari, nella speranza di contribuire a rendere in parte la complessità in gioco nella trattazione del “nodo della contenzione”.

978-88-7223-238-5

> Giovanna Del Giudice, … e tu slegalo subito Sulla contenzione in psichiatria, Introduzione di Eugenio Borgna, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2015

Introduzione di Eugenio Borgna
Il 22 giugno 2006 Giuseppe Casu muore nel Servizio psichiatrico di diagnosi e cura di Cagliari, legato al letto, braccia e gambe, per sette giorni di seguito fino alla morte. Quella morte non silenziata, non negata, non giustificata, ma indagata e assunta come limite invalicabile dell’agire psichiatrico diventa il punto di avvio di un tumultuoso quanto difficile cambiamento.
Alla fine disvela e conferma la presenza di un conflitto innegabile. Diviene chiaro che è in atto uno scontro tra psichiatrie, tra differenti visioni, non solo nel dipartimento di salute mentale, ma anche nella città, nella regione e nella stessa società degli psichiatri italiani.

978-88-7223-233-0

> Peppe Dell`Acqua, Non ho l’arma che uccide il leone, La vera storia del cambiamento nella Trieste di Basaglia e nel manicomio di San Giovanni, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2014

“Beppe – scrive Franco Basaglia nell’inedita prefazione al libro – ha voluto raccontarci delle storie come le ha vissute da psichiatra che fortunatamente non capiva cosa volesse dire essere psichiatra”.
Da quelle storie prende vita una grande e unica testimonianza, mai sentita prima. Ed ecco che Non ho l’arma che uccide il leone diventa un classico di quell’attimo fuggente e magico in cui viene scritto un pezzo di storia, dopo il quale niente sarà più come prima.
Presentazione inedita di Franco Basaglia
Illustrazioni di Ugo Guarino

978-88-7223-220-0

> Pier Aldo Rovatti, Restituire la soggettività, Lezioni sul pensiero di Franco Basaglia, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2013

con interventi di Mario Colucci, Peppe Dell’Acqua, Giovanna Gallio, Maria Grazia Giannichedda, Franco Rotelli, Ernesto Venturini, Michele Zanetti.
Questo libro presenta al lettore le lezioni sul pensiero di Franco Basaglia che Pier AldoRovatti ha tenuto a Trieste nell’ambito di un corso di Filosofia teoretica. Ne risulta – con un linguaggio di grande chiarezza – che Basaglia ha costruito lungo il suo straordinario percorso, da Gorizia a Trieste, una riflessione decisamente originale che lo colloca nella grande storia del pensiero contemporaneo.


978-88-7223-216-3

> Daniele Piccione, Il pensiero lungo, Franco Basaglia e la Costituzione, Introduzione di Sergio Zavoli, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2013

Introduzione di Sergio Zavoli
La sfida di questo libro risiede nell’illustrare come il processo di liberazione di chi soffre di disturbi mentali sia stato allora compiuto e vada oggi difeso nel nome della nostra Carta fondamentale.


978-88-7223-211-8

> Flora Tommaseo, La stanza dei pesci, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2013

Dall’introduzione di Claudio Magris
Questa – almeno parziale – autobiografia costituisce un vero e proprio Bildungsroman, un romanzo di formazione; ma non un romanzo letterario, bensì un romanzo di vita vera. Talora troppo dolorosamente vera, ma neppure la sofferenza, l’errore, la colpa, le espressioni spesso stupidamente autopunitive – o punitive e involontariamente ma altrettanto stupidamente arroganti, come sono così spesso quasi tutte le trasgressioni – non riescono, come in troppi altri casi, a spegnere la luce della vita, a soffocare la levità, la leggerezza. È curioso, anzi straordinario che un libro che racconta vicende così dure, spiazzanti, spesso respingenti, conservi il senso della leggerezza.


978-88-7223-180-7

> Virgílio de Mattos, Una via d’uscita, Per una critica della pericolosità sociale e della misura di sicurezza. L’esperienza dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Belo Horizonte, Traduzione e introduzione di Ernesto Venturini, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2012

Traduzione e introduzione di Ernesto Venturini
Questo libro costituisce un contributo importante nel dibattito che si è aperto sulle strategie per superare finalmente la vergogna degli ospedali psichiatrici giudiziari.  Consente di ampliare le nostre conoscenze sulla situazione della psichiatria e del diritto di un paese come il Brasile, che presenta importanti analogie con l’Italia, ma anche rilevanti originalità e novità. Consente, in particolare, di essere informati su alcune esperienze altamente significative, come quella del “Programma di Attenzione Integrale” al paziente psichiatrico (PAI-PJ-TJMG) realizzato nello Stato di Minas Gerais.


978-88-7223-200-2

> Izabel Marin, Silva Bon, Guarire si può, Persone e disturbo mentale, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2012

Frutto di riflessione individuale e collettiva, questo libro conclude il lavoro di una ricerca avviata all’interno di un Centro di salute mentale di Trieste. Il confronto tra persone con esperienza e operatori dei servizi ha approfondito la riflessione intorno al disturbo mentale, alla sua natura, ai modi singolari di affrontarlo e alle possibilità di guarigione.
Se fino a qualche tempo fa questa condizione era considerata irreversibile al punto da definire l’identità delle persone appiattendole sulla malattia, negli ultimi anni sempre più spesso chi sperimenta il rischio di perdersi ha preso la parola.


978-88-7223-195-1

> Franca Ongaro Basaglia, Salute / malattia, Le parole della medicina, a cura di Maria Grazia Giannichedda,  Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2012

a cura di Maria Grazia Giannichedda
Questi scritti di Franca Basaglia sono in buona parte delle “voci” comparse sulla prestigiosa e purtroppo dimenticata «Enciclopedia Einaudi». Uno di essi, quello intitolato “Follia/delirio” è un lavoro a quattro mani scritto con Franco Basaglia.
Ora vengono ripresentati insieme al discorso inedito che Franca Ongaro Basaglia tenne nel 2001 in occasione del conferimento della laurea honoris causa a Sassari e al suo ultimo intervento pubblico, la lezione di apertura del corso di formazione degli operatori del Dipartimento di salute mentale di Casertae.
Vengono arricchiti da un saggio di Maria Grazia Giannichedda.

Citta dei matti_Cover_Cover

> Elena Bucaccio, Katja Colja, Alessandro Sermoneta, Marco Turco, C’era una volta la città dei matti, Un film di Marco Turco – dal soggetto alla realizzazione, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2011

Il libro su uno dei più grandi successi TV del 2010. Tutti i retroscena, dall’idea alla sua realizzazione: soggetto, trattamento e sceneggiatura e infine, allegato in DVD. il film.
Con interventi di Fabrizio Gifuni e Vittoria Puccini
Edizione e note a cura di Barbara Grubissa
Lo sceneggiato originale di Rai Uno allegato in due DVD
su licenza esclusiva Rai – Radiotelevisione Italiana S.p.A.
Un’appassionata narrazione delle storie individuali di pazienti, amministratori, operatori, un grande racconto collettivo che vede sulla scena più di cento personaggi. A partire dalla difficile e impensabile apertura delle porte del manicomio di Gorizia e di Trieste, viene narrata l’origine di un cambiamento epocale nel modo stesso di intendere la salute mentale che ancora oggi provoca e fa discutere.

978-88-7223-156-2

> Giuliano Scabia, Marco Cavallo, Da un ospedale psichiatrico la vera storia che ha cambiato il modo di essere del teatro e della cura, Collana180, Edizioni Alpha Beta Verlag, 2011

Un classico del teatro. Una rivoluzione per la psichiatria.
Nuova edizione con contribuiti di Franco Basaglia, Umberto Eco e Peppe Dell’Acqua.
E un DVD commentato da Giuliano Scabia e Peppe Dell’Acqua
Riedizione a cura di Elisa Frisaldi