Reggio Emilia: dall’Opg alle Rems

Presentato il progetto delle nuove Rems a Reggio Emilia: in via Montessori, nell’area occupata fino al giugno scorso dalla società dilettantistica “Tricolore” di tiro a volo, sorgerà la Rems destinata ad ospitare una trentina di pazienti, cioè quelli residenti in Emilia Romagna.

Superato il concetto di cella, la Rems si presenterà come una residenza psichiatrica ma con maggiori esigenze di sicurezza. Sorgerà su 2.900 metri quadrati. Trenta saranno le camere singole, ognuna dotata di un letto, armadi, un televisore, un’ampia finestra e un bagno. Due le tipologie di Rems, una da 10 e una da 20 posti letto. Dieci saranno destinati a pazienti ad alta intensità di cura, ma in questa tipologia s’inserisce anche la valutazione diagnostica e un programma di cura che abbia lo scopo di permettere il passaggio ad una struttura a minore intensità. Venti saranno di mantenimento e a vocazione riabilitativa.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.