Radicali: “ritardi e costi elevati per la Rems”

“Solo la settimana prossima dovrebbero partire i lavori a Volterra per una Rems provvisoria per 22 posti letto in attesa di quella definitiva, lavori che hanno già registrato cinque mesi di ritardo prima ancora di iniziare. La Rems provvisoria di Volterra, infatti, avrebbe dovuto essere consegnata a fine agosto, così come riportato nella delibera n.666 della Regione Toscana del 25 maggio”.

Sono i radicali fiorentini, in una nota, a tornare sul tema del superamento dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo dove questa mattina, 5 settembre, hanno manifestato “per ricordare gli impegni presi dalla Regione Toscana sul fronte del superamento dell’Opg così come previsto dalla legge 81”.

“Sono trascorsi cinque mesi dalla data del 31 marzo, giorno in cui gli OPG dovevano essere chiusi per legge, e nulla ancora è stato fatto – scrivono i radicali – La Regione Toscana è ancora priva di una Rems, la struttura sanitaria per l’esecuzione delle misure di sicurezza, e l’OPG di Montelupo è ancora attivo con circa una settantina di internati. A nulla sono valsi gli sforzi di associazioni, enti e movimenti per aiutare il difficile percorso di superamento degli Ospedali Giudiziari, e la struttura di Montelupo rischia così di rimanere attiva ancora per molti anni, pur senza accettare nuovi ingressi”.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.