In Cile il mese contro l’elettroshock

Il Collettivo autogestito di utenti e cittadini Libre-mente rappresenta un importante realtà in Cile per mantenere viva l’attenzione sulle tematiche dei diritti e della qualità della vita delle persone con esperienza di disagio psichico. Tra le varie iniziative promosse, il 28 giugno una Marcia contro la pratica dell’elletroshock, utilizzato nel Paese come trattamento psichiatrico con il nome di Terapia elettroconvulsivante (TEC). Solo nel 2018, ne sono stati effettuati 1576: a fronte di questi dati e per opporsi al principio che alimenta tale pratica, il Collettivo si sta mobilitando affinchè tutto ciò non passi nel silenzio.

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.