La chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari: cosa cambia, cosa non cambia in Italia?

Lunedì 8 giugno a Roma dalle 16.30 presso la sede della CGIL “La chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari:cosa cambia, cosa non cambia in Italia?”
A due mesi dalla conferma del 31 marzo come data di chiusura degli OPG, questo incontro, in coincidenza del viaggio di studio di un gruppo di esperti giapponesi, costituisce per STOPOPG una prima occasione per fare il punto sui processi in corso.
Questo incontro è anche una tappa del percorso comune in tema di diritti umani, legislazioni e politiche di salute mentale che coinvolge da tempo gruppi di operatori, esperti, familiari e utenti italiani e giapponesi, con scambi di visite, informazioni, conferenze.

Intervengono
Stefano CECCONI, CGIL nazionale, Comitato STOPOPG
Antonietta DI CESARE, psicologa, ASL RM C, STOPOPG – Lazio
Nerina DIRINDIN, senatrice, componente Commissione Sanità
Maria Grazia GIANNICHEDDA, presidente Fondazione Basaglia, STOPOPG
Yoshitaka KUROKAWA, psichiatra, ospedale psichiatrico Kouai a Takatsuki (Osaka)
Tommaso LOSAVIO, Comitato scientifico Fondazione Basaglia, STOPOPG
Kazuo OKUMA, giornalista e saggista, Nagano – Tokio
Miki OOYA, assistente sociale psichiatrico presso l’ospedale psichiatrico Saigata,
prefettura di Niigata (nord del Giappone), presidente della Associazione Provinciale
degli assistenti sociali psichiatrici
Mariko RI, assistente sociale psichiatrica, segretaria di KANSATUHOU, associazione
critica verso il sistema di trattamento delle persone con disturbi psichiatrici che hanno commesso reati (www.kansatuhou.net/)
Gisella TRINCAS, presidente Unione Nazionale Associazioni Salute Mentale, STOPOPG

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.