La lettera aperta del Coordinamento della Conferenza nazionale salute mentale sulla morte di Elena Casetto

Il Coordinamento della Conferenza nazionale salute mentale scrive una lettera aperta sulla tragica morte di Elena Casetto, per ribadire con forza che è necessario un impegno per lo sradicamento della contenzione e di ogni pratica lesiva dei diritti e della dignità delle persone. Dichiarata inoltre, come a conclusione dei lavori della Conferenza nazionale, la disponibilità ad un lavoro sinergico con le istituzioni.

La lettera aperta del Coordinamento

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.