Breaking News 2022

Settembre 2022

Il 13 e 14 ottobre a Roma si terrà il Global Mental Health Summit (GMHS), successivamente alle edizioni di Londra, Amsterdam e Parigi, per valorizzare il ruolo dell’Italia nella salute mentale di comunità, in Italia e sul piano internazionale.
Sono stati invitati a partecipare, tra gli altri, i soci di ConF.Basaglia Giovanna Del Giudice per il Coordinamento nazionale Salute Mentale e Peppe Dell’Acqua per il Forum Salute Mentale.

Il GMHS, evento condiviso con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, svilupperà l’ambizioso piano di azione tracciato a Londra nel 2018, incrementando la consapevolezza e l’impegno in tema di salute mentale sia a livello politico che nella società civile. La salute mentale è una componente essenziale della capacità di resilienza delle comunità, ed è quindi fondamentale attuare politiche nazionali che promuovano sistemi di salute mentale inclusivi, efficaci e a tutela dei diritti.

I temi principali del Summit, concepiti all’interno di una cornice che mette in risalto l’importanza dei diritti umani e della dignità delle persone affette da disturbi mentali, sono:
– la centralità dell’approccio comunitario alla salute mentale;
– il coinvolgimento dei diretti interessati e delle loro famiglie nel processo di cura e recupero psicosociale.

L’evento potrà essere seguito in diretta streaming dalla pagina ufficiale del Ministero della Salute.

Venerdì 23 settembre alle 14.30, all’interno del progetto di cooperazione internazionale Salute mentale di comunità: pratiche di cure territoriali inclusive contro l’istituzionalizzazione, si terrà un confronto sulle tematiche dell’inclusione socio lavorativa e i percorsi per la costruzione di imprese sociali.

L’incontro è organizzato dai partner di progetto ConF.Basaglia, COSM, DSM di ASUGI, Conferenza Basaglia Argentina e Università di Lanùs e rientra nell’ambito dell’elaborazione ed erogazione di formazione continua e di aggiornamento per il gruppo di lavoro argentino di Chascomus, che ha da poco avviato due progetti di inclusione socio-lavorativa di soggetti svantaggiati.

Oggi è iniziata a Avigliana (Torino) la VI edizione della Summer School di Antigone e del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino, dal titolo I luoghi dell’incontro tra disagio psichico e privazione della libertà.

La scuola si propone come momento di alta formazione sui temi del carcere, del controllo sociale, della penalità e tutela dei diritti fondamentali, rivolto a studenti, laureati, dottorandi, avvocati, operatori e in generale a soggetti interessati ad acquisire una specifica formazione sul campo della privazione della libertà e della tutela dei diritti fondamentali.

Giovedì 8 settembre dalle 14.00 alle 16.00, presso la sede nazionale Acli di Roma, si terrà l’evento pubblico Le proposte per la sanità pubblica nei programmi elettorali, promosso dall’Alleanza per la Riforma delle Cure Primarie insieme a CittadinanzAttiva e il Forum Disuguaglianze Diversità.

L’incontro è stato organizzato a seguito della Lettera Aperta ai Segretari-Presidenti delle Forze Politiche Italiane del 27 luglio 2022, sottoscritta anche da ConF.Basaglia.

I rappresentanti delle quattro coalizioni politiche saranno chiamati a confrontarsi in merito alle proposte per la sanità pubblica nei rispettivi programmi elettorali.

Sarà possibile seguire la diretta streaming, collegandosi alla pagina facebook della Campagna Primary Health Care.

Agosto 2022

Il 12 e il 26 agosto 2022 si terranno in modalità virtuale due tavoli di lavoro corrispondenti agli Assi 3 e 4: Trasformazione e sostituzione degli ospedali monovalenti e Rafforzamento e articolazione della rete sostitutiva della salute mentale del Piano Provinciale di Salute Mentale 2022-2026 di Santa Fe, in Argentina.

La Direzione Provinciale della Salute mentale ha invitato a partecipare a questi due incontri Giovanna Del Giudice, in qualità di presidente di ConF.Basaglia.

Il Piano ha come visione e scopo l’effettiva trasformazione del modello di cura, verso un modello di cura della salute mentale e delle dipendenze completo e basato sulla comunità con una prospettiva di diritti umani. In questo senso si sta lavorando in modo partecipativo nella sua costruzione, tramite la realizzazione di diverse tavole rotonde/gruppi di partecipazione, con l’obiettivo di rendere effettivo il rispetto della Legge Nazionale n. 26.657 (2010) e della Legge Provinciale n. 10.772 (1991).

Luglio 2022

Sono online le registrazioni delle tre giornate del Seminario Planificación estratégica de Servicios comunitarios, che si è svolto il 23, 24 e 25 giugno all’interno del Doctorado en Salud Mental Comunitaria dell’Universidad Nacional de Lanús (UNLa).

Il seminario è stato organizzato all’interno del progetto di cooperazione internazionale Salute mentale di comunità: pratiche di cure territoriali inclusive contro l’istituzionalizzazione, realizzato con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – legge regionale 19/2000.

Martedì 26 luglio, alle ore 17.00, dibattito pubblico con la Rete Salute Welfare Territorio e il Coordinamento Salute Mentale in merito al DM 77, il Decreto per lo sviluppo dell’assistenza territoriale: cosa c’è di buono, cosa non va e come attuarlo.

Intervengono per la Rete SWT: Benedetto Saraceno, Elena Rubatto, Franco Rotelli, Emmanuele Pavolini, Margherita Miotto, Gavino Maciocco, Marco Geddes, Giovanna Del Giudice, Nerina Dirindin. Coordina Stefano Cecconi e conclude Rosy Bindi.

È possibile partecipare tramite Zoom o seguire la diretta sul canale YouTube di Salute Diritto Fondamentale.

Articolo di Giovanna Del Giudice pubblicato in Buone Notizie, allegato del martedì del Corriere della Sera, sull’importante lavoro di cooperazione internazionale che ConF.Basaglia, insieme al DSM di Trieste e a COSM, stanno portando avanti in America Latina.

Definitiva la sentenza della Corte d’Appello di Torino del 19 ottobre 2020, che condanna a 18 mesi il medico psichiatra e i tre agenti della polizia municipale che il 5 agosto 2015 eseguirono con troppa violenza un TSO sul 45enne Andrea Soldi, causandone la morte.

Il 29 e 30 settembre, a 50 anni dalla nascita a Trieste della prima cooperativa sociale italiana (la Cooperativa Lavoratori Uniti – CLU), si terrà il Convegno Impresa Sociale.

Si cercherà di indagare da un lato le caratteristiche, qualità e sviluppo del mondo della cooperazione sociale in quanto tale e dall’altro di individuare pratiche e culture che si riferiscano positivamente a tutte le formazioni sociali aventi finalità proprie di una attività di impresa di interesse generale.

Il convegno intende richiamare l’attenzione di operatori nei sistemi di welfare, di amministratori, delle cittadinanze attive e utilizzatrici dei servizi, di policy maker e politici, dei mass media, e intende portare un contributo all’individuazione di quali siano le qualità specifiche auspicabili nei labirinti dell’impresa sociale.

Lettera di sostegno del Coordinamento Salute Mentale alla critica dello SPI CGIL di Pistoia sull’aumento di posti in RSA ipotizzato da alcuni comuni della provincia.

I processi di re-istituzionalizzazione ormai sono diffusi e ampli, proprio quando la pandemia aveva evidenziato la crisi della residenzialità.
Invece si continuano a costruire strutture, più o meno chiuse, più o meno sorvegliate, per rinchiudere e separare.

A Marina di Pisa si è appena inaugurato un istituto della Stella Maris per ragazzi con autismo, che va a “sostituire” quello di Montalto di Fauglia, chiuso dopo l’accertamento di molestie e maltrattamenti ai danni degli ospiti.

Rappresentanti del Governo italiano il 14 giugno a Nairobi hanno preso parte alla cerimonia della posa della prima pietra per un manicomio di 600 posti letto che vede promotori imprese private italiane.

Continua l’indignazione per la presenza del Ministro degli Esteri Lugi Di Maio all’inaugurazione di un ospedale psichiatrico da 600 posti letto, progettato dal Gruppo San Donato e da GKSD Investment Holding Group, a Nairobi in Kenya.

A quanto pare il Governo appoggia l’esportazione di strutture e concetti aboliti nel nostro Paese da quasi un secolo.

Giugno 2022

La lettera che il Coordinamento nazionale per la Salute Mentale ha inviato al Presidente Draghi, al Ministro degli Esteri Di Maio e al Ministro della Salute Speranza, sulla costruzione di un manicomio a Nairobi in Kenya.

Il Coordinamento per la Difesa della Sanità Pubblica a Trieste invita tutti i soggetti aderenti a partecipare all’incontro regionale che si terrà venerdì 24 giugno, alle 16.00, presso il Centro Balducci di Zugliano (UD).

La Difesa della Sanita pubblica è un obiettivo per il quale tutta la regione FVG sta lottando.

Mentre l’Italia è riconosciuta nel mondo per il percorso di deistituzionalizzazione degli ospedali psichiatrici e è punto di riferimento dell’OMS per la salute mentale di comunità

il Governo italiano, attraverso il Ministero degli Esteri, finanzia l’apertura a Nairobi (Kenya) di un ospedale psichiatrico di 600 posti letto, quale riferimento per l’Africa centro orientale.

Il progetto sarà realizzato dal Gruppo San Donato (Gsd) e Gksd Investment Holding Group, mentre la formazione degli operatori locali sarà affidata all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Sesto e ultimo appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 16 giugno alle 18.00 Peppe Dell’Acqua e Elisabetta Lippolis dialogano con Benedetto Saraceno, autore de Le lingue della paura.

L’incontro si svolgerà in presenza e da remoto, tramite Zoom e la diretta sulla pagina facebook di ConF.Basaglia.

La registrazione della Conferenza Stampa del 1 giugno 2022 a Trieste, promossa da ConF.Basaglia insieme alla Società della Ragione e al Forum Salute Mentale

di presentazione della proposta di legge Magi relativa all’imputabilità e alle misure alternative alla detenzione per le persone con disabilità psicosociali

dopo la sentenza della Corte di Assise di Trieste del 6 maggio scorso che proscioglie per vizio totale di mente Alejandro Meran e lo condanna a 30 anni di Rems.

Maggio 2022

La sentenza della Corte d’Assise di Trieste che proscioglie per vizio totale di mente Alejandro Meran, che nel 2019 aveva ucciso due agenti di polizia, e lo condanna a 30 anni di ricovero in Rems, riporta con forza l’attenzione dei tecnici della psichiatria e della giustizia, ma anche la cittadinanza tutta, sulla questione, antica, della capacità di intendere e volere…

Intervento di Silva Bon alla Tavola Rotonda L’utente e la rete dei Servizi: bisogni individuali e complessità delle risposte del VI Congresso Nazionale del WAPR Italia (World Association for Psychosocial Rehabilitation – Associazione Mondiale per la Riabilitazione Psicosociale), tenutosi a Perugia il 6 e 7 maggio 2022.

« Il processo evolutivo di crescita e di rispetto di me stessa è stato molto lungo, con frequenti cadute, passi falsi, errori, fatica esistenziale: ho proceduto come un gambero, due passi indietro e uno avanti, e le mie mille andate, anche volontarie, in qualsiasi ora del giorno e della notte, al Centro di Salute Mentale o addirittura al Servizio di Diagnosi e Cura, hanno segnato di sofferenza la mia vita. Là, però, ho trovato accoglienza, una parola buona, un letto dove finalmente riposare […] e perfino il ricambio di scarpe per i miei piedi piagati dall’incessante andare […] Sono tornata, qualche giorno dopo, a ringraziare quell’infermiere, perché il suo gesto semplice, pratico, concreto davvero ha rappresentato un aiuto per me, e io ho capito tutta la sua umanità. »

Lunedì 2 maggio il presidente dell’Argentina Alberto Fernandez, in presenza della ministra della salute, della direttora della salute mentale dell’Oms e dell’OPS (Organización Panamericana de la Salud), ha lanciato la Strategia di Salute Mentale e i servizi per i bambini e gli adolescenti dopo la pandemia.

Per la piena implementazione della Legge 26657
Per il rafforzamento del processo di deistituzionalizzazione
Per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali
Per la cittadinanza e diritti delle persone con disturbo mentale

Mercoledì 18 maggio, dalle 9 alle 17.00, si terrà il corso di formazione residenziale Per una salute mentale di comunità. Verso il potenziamento dei DSM: risorse dedicate e linee di indirizzo, rivolto alle figure professionali di tutte le ASL Piemontesi.

Il corso è promosso da Coripe Piemonte, ConF.Basaglia e l’associazione Il Bandolo, interverranno tra gli altri Nerina Dirindin e Giovanna Del Giudice.

Ci associamo al dolore di tanti per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza, testimone delle lotte per gli ultimi.

Lo ricordiamo con le sue parole:

« La denuncia è parte della proposta di un progetto di umanità, di società, di mondo per cui quotidianamente impegnarci, anche sentendoci minoranza, anzi proprio per questo. Non si può cedere, venir meno perché riguarda il senso della nostra vita, insieme agli altri, nella storia. »

Lo ricordiamo per la sua attiva e calorosa accoglienza nel maggio del 2019, al Centro Balducci di Zugliano, in occasione dell’incontro Il Friuli Venezia Giulia verso la Conferenza nazionale Salute Mentale.

Il 17 e 18 maggio, all’interno del Parco Culturale di San Giovanni a Trieste, si svolgerà il progetto formativo Il cambiamento possibile, promosso dal Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità – Ufficio Distrettuale di Esecuzione Penale Esterna di Trieste (UEPE), in collaborazione con ConF.Basaglia.

La riforma psichiatrica, partita proprio dal contesto territoriale di Trieste, è derivata da modi diversi di concepire la malattia psichiatrica e di curarla. Tale processo di cambiamento può essere oggetto di confronto con la fase di profondo e radicale cambiamento organizzativo e culturale che stanno attraversando gli UEPE. Tali cambiamenti corrispondono soprattutto all’evoluzione del modo di intendere ed attuare la sanzione penale dentro e con la comunità, in un’ottica riparativa oltre che rieducativa, sempre più attenta alle vittime oltre che agli autori di reato.

13 maggio 1978 – 13 maggio 2022

44 anni di Legge 180

Quinto appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 12 maggio alle 18 Agnese Baini e Francesco Russo conversano con Claudia Durastanti, autrice de La straniera.

L’incontro si svolgerà da remoto tramite Zoom e la diretta sulla pagina facebook di ConF.Basaglia.

Giovedì 5 maggio alle 19:30 (14:30 ora Argentina) si terrà la Presentazione del Piano Provinciale della Salute Mentale di Santa Fe.

Interverranno Dévora Kestel, Direttora del Dipartimento di Salute Mentale e Abuso di Sostanze dell’OMS, Celina Pochettino, Direttora della Salute Mentale della Provincia di Santa Fe e Giovanna Del Giudice, Presidente di ConF.Basaglia.

Sarà possibile seguire l’evento dal canale YouTube della Gestión del Conocimiento.

La provincia di Santa Fe, attraverso il Ministero della Salute, ha partecipato a una nuova riunione del Consiglio Federale della Salute Mentale e delle Dipendenze (Cofesama) in cui è stata presentata la strategia federale in materia, proposta dal presidente Alberto Fernández per le 24 giurisdizioni sanitarie del paese.

In questo contesto la direttrice provinciale della Salute Mentale, Celina Pochettino, ha fatto il punto sull’incontro e ne ha evidenziato l’attualità: Riteniamo che quanto accaduto all’ultimo incontro del Cofesama sia un fatto storico, in quanto si è potuta conoscere e condividere la strategia nazionale per gli approcci alla salute mentale presentata dal presidente Alberto Fernández.

Aprile 2022

Quarto appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 21 aprile alle 18 Agnese Baini conversa con Andrea Pomella, autore de L’uomo che trema.

L’incontro si svolgerà da remoto tramite Zoom e la diretta sulla pagina facebook di ConF.Basaglia.

Mercoledì 13 aprile, alle ore 15:00 (ora italiana), si terrà la conferenza La riforma della salute mentale nella provincia di Buenos Aires: dialogo tra Argentina e Trieste, all’interno del Dottorato in Salute Mentale Comunitaria dell’Università di Lanùs (UNLa) e del progetto Salute mentale di comunità, promosso da ConF.Basaglia.

Julieta Calmels, sottosegretaria di Salute Mentale, Consumo Problematico e Violenza di Genere, presenterà i processi di riforma della Salute Mentale promossi nella Provincia di Buenos Aires e dialogherà con Franco Rotelli. Parteciperanno Giovanna Del Giudice e Diani Mauri. Coordina Alejandra Barcala.

L’evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube del Doctorado en Salud Mental Comunitaria UNLa.

Martedì 12 aprile, dalle ore 15.00 alle 16.30, si terrà l’evento online di lancio della piattaforma multilingue di e-training QualityRights. L’evento di lancio includerà l’interpretazione in arabo, cinese, francese, russo e spagnolo. Saranno disponibili i sottotitoli internazionali.

Il programma dell’OMS è uno strumento chiave per affrontare lo stigma e la discriminazione e promuovere la salute mentale, la recovery e l’inclusione sociale. Offre inoltre l’opportunità a centinaia di migliaia di persone di imparare come prendersi cura della propria salute mentale, come sostenere gli altri e come costruire servizi di salute mentale efficaci. Sulla piattaforma sarà disponibile anche la versione italiana dell’e-training.

È online la registrazione della Conferenza Stampa di presentazione degli emendamenti all’articolo 32 del Decreto Energia, che finanzia l’apertura di nuove Rems (addirittura sperimentali!), tenutasi presso la sala stampa della Camera dei Deputati a Roma.

Sono intervenuti l’on. Vito De Filippo, l’on. Cecilia D’Elia e l’on. Riccardo Magi, firmatari degli emendamenti, e Stefano Cecconi, Franco Corleone, Daniele Piccione. Erano presenti Elena Gentili (presidente consulta dipartimentale salute mentale ASL Roma 1), Leonardo Fiorentini (Fuoriluogo) e Denise Amerini (Cgil).

Martedì 5 aprile alle ore 16:00, presso la sala stampa della Camera dei Deputati a Roma, si terrà una conferenza per presentare gli emendamenti all’articolo 32 del Decreto Energia che finanzia l’apertura di nuove Rems (addirittura sperimentali).

RITORNANO GLI OPG? Chi rivuole gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari?…

Marzo 2022

Il Comitato per l’Etica Clinica dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest (ComEC) invita ad un confronto online venerdì 1 aprile, alle ore 17:00, finalizzato a promuovere una cultura radicata nel rispetto dei diritti umani e l’avvio di percorsi condivisi per città libere da contenzione.

Interverranno Gaia Marsico, coordinatrice Comitato per l’etica clinica, Gianni Tognoni, segretario Tribunale Permanente dei Popoli, Giovanna Del Giudice, coordinatrice del gruppo di lavoro del Ministero della Salute che ha predisposto il documento Per il superamento della contenzione meccanica nei luoghi di cura della salute mentale, Nerina Dirindin, componente del tavolo tecnico Salute Mentale del Ministero della Salute, Andrea Raspanti, assessore al Sociale Comune di Livorno, Pietro Scarpellini, referente SPDC di Massa, Chiara Pini, direttore UOC Assistenza Infermieristica Livorno, Clementina Rongioletti, Vicepresidente Commissione Multidisciplinare di vigilanza e controllo strutture residenziali e semiresidenziali per anziani/disabili/minori.

Presentato il Comitato Verità e giustizia per Wissem Abdel Latif, al quale aderisce anche ConF.Basaglia.

Wissem Ben Abdel Latif è morto il 28 novembre 2021, a 26 anni, in un reparto psichiatrico di un Ospedale pubblico italiano, il San Camillo a Roma, legato per giorni braccia e gambe ad un letto di contenzione.

Il Comitato chiede ai rappresentanti istituzionali, ai media, all’opinione pubblica e alla cittadinanza tutta di mobilitarsi perché siano accertate tutte le eventuali responsabilità, colpe, omissioni.

Terzo appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 17 marzo alle 18 Alberta Basaglia, Valentina Botter e Giovanna Del Giudice dialogano con Annacarla Valeriano, autrice de Contro tutti muri. La vita e il pensiero di Franca Ongaro Basaglia. Modera Agnese Baini.

L’incontro si svolgerà da remoto tramite Zoom e la diretta sulla pagina facebook di ConF.Basaglia.

È online la registrazione della presentazione pubblica del progetto Io resto a casa. Strategie e percorsi per una domiciliarità inclusiva e partecipata, tenutasi presso il Circolo della Stampa a Trieste. Nel corso della presentazione sono stati illustrati il percorso fatto, le conclusioni e le proposte finali, anche alla luce del PNRR.

Il progetto ha indagato sulle opportunità che le persone anziane, in particolare se fragili e non autosufficienti, hanno nella città di Trieste di poter rimanere nella propria casa o nel proprio contesto di vita, in una rete di opportunità, relazioni e scambi, sostenuti e supportati dai servizi sociali e sanitari di sostegno domiciliare e di comunità, da aziende pubbliche e private, da soggetti del Terzo Settore.

Febbraio 2022

È disponibile la versione digitale della ricerca condotta nell’ambito del progetto Io resto a casa. Strategie e percorsi per una domiciliarità inclusiva e partecipata, promosso da ConF.Basaglia in partnership con la Comunità di Sant’Egidio di Trieste e l’Auser Provinciale Trieste, finanziato dalla Regione FVG con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Il progetto ha indagato sulle opportunità che le persone anziane, in particolare se fragili e non autosufficienti, hanno nella città di Trieste di poter rimanere nella propria casa o nel proprio contesto di vita, in una rete di opportunità, relazioni e scambi, sostenuti e supportati dai servizi sociali e sanitari di sostegno domiciliare e di comunità, da aziende pubbliche e private, da soggetti del Terzo Settore.

Martedì 1 marzo, alle ore 16:30, incontro pubblico dal titolo Superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e tutela della salute mentale dopo la sentenza 22/2022 della Corte Costituzionale.

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal Tribunale di Tivoli contro la legge 81/2014, la riforma che ha avviato il processo di superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari.
Tuttavia la Corte indica chiaramente la necessità di perfezionare le legislazione in materia e segnala la necessità di affrontare diverse questioni, quali: l’esigenza di assicurare un’adeguata base legislativa sulle misure di sicurezza, la realizzazione e il buon funzionamento di un numero di REMS sufficiente a far fronte ai reali fabbisogni, nel quadro di un complessivo e altrettanto urgente potenziamento delle strutture sul territorio, forme di idoneo coinvolgimento del ministero della Giustizia.

Si intende quindi:
– rilanciare il disegno di Legge (ddl AC 2939) presentato, primo firmatario on. Magi, per eliminare il doppio binario riservato solo ai folli rei;
– organizzare una vigilanza democratica sui lavori dell’Organismo istituzionale di monitoraggio sul superamento degli OPG, che finalmente è stato riattivato a fine anno 2021;
– riprendere l’iniziativa per il diritto alla tutela della salute e alle cure per le persone autori di reato, privilegiando misure non detentive e comunque assicurando tutti i livelli essenziali di assistenza sanitaria in carcere, come affermato anche dalla recente sentenza della Corte Europea dei Diritti del Uomo.

Mercoledì 23 febbraio alle ore 17:30, presso il Circolo della Stampa in Corso Italia 13 a Trieste, presentazione pubblica del progetto Io resto a casa. Strategie e percorsi per una domiciliarità inclusiva e partecipata.

Il progetto ha indagato sulle opportunità che le persone anziane, in particolare se fragili e non autosufficienti, hanno nella città di Trieste di poter rimanere nella propria casa o nel proprio contesto di vita, in una rete di opportunità, relazioni e scambi, sostenuti e supportati dai servizi sociali e sanitari di sostegno domiciliare e di comunità, da aziende pubbliche e private, da soggetti del Terzo Settore.
Nel corso della presentazione verranno illustrati il percorso fatto, le conclusioni e le proposte finali, anche alla luce del PNRR. Interverrà come ospite esterno Nerina Dirindin, componente della Commissione Paglia (Ministero della Salute) e della Commissione Turco (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) su anziani e non autosufficienza. La ricerca è stata curata da Margherita Bono e Giovanna Del Giudice in collaborazione con Elisa Defrancisi, Giorgia Faganello e Fabiana Martini.

I posti in presenza sono limitati, per la prenotazione inviare una mail a copersamm@gmail.com

Si ricorda che sono obbligatori il green pass rafforzato e la mascherina Ffp2.

Sarà possibile seguire l’evento anche tramite collegamento Zoom e la diretta sulla pagina Facebook di ConF.Basaglia.

Secondo appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 17 febbraio alle 18 Sergio Keller e Matteo Perissinotto dialogano con Fuani Marino, autrice de Svegliami a mezzanotte. Modera Agnese Baini.

L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di ConF.Basaglia.

Mercoledì 16 febbraio, dalle ore 17.30 alle 19.00, l’Associazione Salute Diritto fondamentale organizza l’incontro dal titolo Garantire il diritto ad una vecchiaia dignitosa.

Riflessioni a partire dal disegno di legge Delega per la promozione della dignità delle persone anziane e per la presa in carico delle persone non autosufficienti.

Aderiscono la Rete Salute Welfare Territorio e l’Associazione Prima la comunità.

Sarà possibile seguire la diretta streaming dalla pagina Facebook di Salute Diritto fondamentale.

Per continuare a discutere del PNRR, condividiamo il video Idee per le Case della Comunità.

Il film documentario descrive quattro esperienze di Case della Salute che operano da alcuni anni erogando cure primarie universalmente accessibili, gestite da équipe multidisciplinari, centrate sulla persona in risposta alla maggioranza dei problemi di salute del singolo e della comunità.

Un film di Ambrogio Manenti, regia Carlo Concina, con Gavino Maciocco.

Martedì 8 febbraio alle ore 18, presso il Circolo della Stampa in Corso Italia 13, primo incontro del laboratorio di lettura dedicato ai testi dì Franca Ongaro Basaglia, organizzato dal gruppo di donne protagoniste dell’incontro conclusivo del progetto Leggere per trasformare, promosso da ConF.Basaglia e tenutosi il 27 ottobre 2021 al teatrino Franco e Franca Basaglia.

Il laboratorio nasce dal desiderio di approfondire la produzione intellettuale e letteraria della Ongaro ed avrà inizio a partire dalla lettura/rilettura dal testo Salute/Malattia. Le parole della medicina.

E’ aperto a tutte le donne interessate, per info e iscrizioni scrivere a labfrancaongarobasaglia@grrlz.net

Sono online i materiali del seminario La Salute Mantale, il PNRR e la riforma dell’assistenza socio sanitaria territoriale dello scorso 26 gennaio, organizzato dal Coordinamento nazionale per la Salute Mentale per analizzare e discutere cosa prevede – e cosa dovrebbe prevedere – il PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) per la Salute Mentale.

La sentenza 22 della Corte Costituzionale del 27 gennaio dichiara inammissibile il ricorso del Tribunale dì Tivoli sugli art 206 e 222 del c.p. e sulla legge 9/2011 sul superamento degli Opg, alla luce dei risultati delle relazione del Governo in ordine all’Ordinanza n. 131del 24 giugno 2021. Ma pure la Corte indica la necessità di affrontare, anche con interventi legislativi, le procedure per l’assegnazione delle Misure di Sicurezza, la realizzazione e il buon funzionamento di un numero di REMS sufficiente a far fronte ai reali fabbisogni, in grado di garantire interventi di cura ma anche la tutela della collettività, con il coinvolgimento del Ministero della Giustizia.

Gennaio 2022

Nonostante i tribunali nazionali e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (Cedu) avessero ordinato il trasferimento in un centro dove potesse essere curato, un uomo con gravi problemi psichiatrici è stato trattenuto in carcere. Per questo la stessa Corte Europea ha condannato l’Italia per la violazione dell’art. 3 della Convenzione Europea, ovvero per trattamenti inumani e degradanti.

E’ un provvedimento importante, che non contiene solo la risoluzione di un singolo caso, ma dà indicazioni su un percorso che Governo e Parlamento devono seguire per evitare altre condanne e nuove violazioni dei diritti fondamentali sottolinea Patrizio Gonnella, presidente dell’associazione Antigone.

Mercoledì 26 gennaio, dalle 17 alle 19, seminario La Salute Mentale, il PNRR e la riforma dell’assistenza socio sanitaria territoriale, organizzato dal Coordinamento nazionale per la Salute Mentale per analizzare e discutere cosa prevede – e cosa dovrebbe prevedere – il PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) per la Salute Mentale.

In particolare si tratta di valutare, per ciò che riguarda le decisioni da assumere a livello nazionale e a livello regionale e locale, i documenti in preparazione per la Riforma dell’assistenza socio sanitaria territoriale e i relativi investimenti (previsti nella Missione 6 Componente 1) da integrare con le misure rivolte alle persone con Disabilità e Non Autosufficienti (previste nella Missione 5 Componente 2).

Il seminario sarà online sulla piattaforma Zoom e in diretta streaming sulla pagina Facebook del Coordinamento nazionale Salute Mentale.

Primo appuntamento del percorso Testi/Pretesti, progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi del Codice del Terzo Settore.

Giovedì 20 gennaio alle 18 Nerina Dirindin, Alessandra Oretti e Franco Rotelli, dialogano con Benedetto Saraceno, autore de Un virus classista. Pandemia, diseguaglianze e istituzioni. Modera Agnese Baini.

L’incontro si terrà via Zoom e verrà trasmesso in diretta sulla nostra pagina Facebook.